Contatti | Crediti | RSS | SiteMap | Cerca |
  Home > La Banca Dati > Luoghi della Memoria > Strade del vino

Novità in Banca dati


Entra nella
nostra community







Data aggiornamento07/02/2008
Titolo:Strada del Coste della Sesia
Descrizione:L'itinerario tra le terre del vino nel Biellese parte dal lago di Viverone, rinomata stazione balneare, sulle cui colline si producono i Doc Canavese e Erbaluce. Oltre agli sport acquatici, l'ambiente è ideale per passeggiate nella natura, a piedi, in bicicletta e a cavallo. Qui si trova il Castello di Roppolo, sede dell'Enoteca Regionale della Serra, dove è possibile degustare ed acquistare tutti i vini piemontesi. Con una comoda strada statale raggiungiamo Biella per visitare il centro storico, il Borgo medievale del Piazzo, degustare i Canestrelli, dolci tipici di Biella, o il Ratafià di Andorno, un caratteristico liquore biellese, e ci spostiamo al Santuario di Oropa, monumentale luogo di fede, il terzo Santuario in Europa.Anche qui è necessaria una pausa per una cioccolata calda o una "polenta concia" nei numerosi ristoranti della zona. Da Biella raggiungiamo Candelo, dove ha sede il Ricetto, una struttura fortificata tardo-medievale, a pianta pseudo-pentagonale, che, con la sua superficie di circa 13000 mq è uno dei Ricetti meglio conservati in Europa. Nei dintorni, andiamo a passeggiare nella Riserva Naturale delle Baragge, un grande altopiano selvaggio e suggestivo, con un insolito aspetto a savana. Da Candelo, percorrendo la superstrada che collega Biella a Cossato, raggiungiamo poi le zone di produzione degli altri vini Doc biellesi, il "Lessona", il "Bramaterra", il "Coste della Sesia". Siamo in una delle zone più verdi del Biellese, tra Masserano, dove non possiamo perdere la visita al Borgo medievale e ai caratteristici portici, e Sostegno, un incantevole paesino tra il verde. La zona è molto conosciuta dai ricercatori di funghi, ma in tutte le stagioni è possibile passeggiare tra i filari di splendide tenute nobiliari o costeggiare piccoli vigneti, sui sentieri che portano fino alla Valsessera, una zona montana racchiusa tra Biellese e Valsesia. In questo ambiente ancora incontaminato è possibile incontrare marmotte, caprioli e camosci.Anche in questa zona ristoranti tipici propongono menu della tradizione biellese, accompagnati dai vini che queste splendide e assolate colline regalano ogni anno.
Descrittori: vino, Coste della Sesia